Croci etiopiche dalle missioni cappuccine

Le croci provenienti dall’Etiopia possiedono un fascino mistico profondo, accresciuto dalla rara bellezza formale; la raccolta sviluppata dall’ordine attraverso la missione in Etiopia ed Eritrea va a costruire "Croci etiopiche dalle missioni cappuccine" la mostra che il Museo dei Cappuccini ha pensato per la Quaresima e Pasqua, con inaugurazione il 13 marzo e aperta fino al 1 luglio.

 

Saranno esposte numerose croci etiopiche, di varia tipologia, provenienti dalle missioni cappuccine presenti in Etiopia ed Eritrea dal 1911. A queste si aggiungeranno fotografie, abiti e paramenti liturgici che completeranno il contesto in cui le croci sono state realizzate e usate.
Pur non essendo esaustive sulle numerosissime varianti della croce che si sono sviluppate in queste terre, le preziose interessanti croci aiutano e ripercorrere la particolarissima evoluzione che il segno della croce ha avuto in terre che hanno vissuto la prima evangelizzazione (secondo la tradizione apocrifa sarebbe stato l’apostolo Matteo a portare il Vangelo, dove sarebbe anche morto martirizzato). L’Etiopia è stata la prima nazione a inserire nella monetazione il segno della croce, ha sviluppato innumerevoli modi per tenere presente la croce, segno principale del suo credo, ma, diversamente come avvenne nel corso dei secoli in Europa, ha sempre preferito omettere l’immagine del Cristo.


La mostra, a cura di Rosa Giorgi - storica dell’arte e direttrice del Museo - propone vari manufatti diversamente databili (si va dal secolo XVI ai giorni nostri), pezzi più preziosi, altri di serie, esempi di moderna interpretazione di segni dall’origine molto antica. Oggetti di metalli sbalzati o fusi, intagliati nel legno, dipinti su pergamena o stoffa.

L’occasione alla esposizione è data dalla celebrazione del centenario dalla prima missione in Etiopia – Eritrea (1911) gestita dai Missionari Cappuccini.La mostra è promossa dalla Provincia di Lombardia dei Frati Minori Cappuccini in collaborazione con A S P E Onlus, Associazione di Solidarietà e Promozione per l’Eritrea e l’Etiopia, Missionari Cappuccini onlus ed Edizioni Terra Santa.

 

CONFERENZE

- Conferenza di presentazione in occasione della inaugurazione: 13 marzo 2012, ore 18.00
Arch. Mario di Salvo (Direttore della Fondazione "Carlo et Mariena Montandon")
Le croci etiopiche: forme e significati

 

Nel periodo di mostra altre due conferenze correlate:

- 27 marzo 2012 (ore 17. 30) Alberto Elli (Studioso di lingue semitiche e cristianità orientale) parlerà di Storia e prospettive di una Chiesa delle origini

 

- 17 aprile 2012 (ore 17.30) p. Marino Hailè (Aspe, onlus) racconterà la storia de I frati Cappuccini in Eritrea

 

- 22 aprile (ore 16.00) Giornata delle famiglie

 

torna alle mostre »