I Bellintani, 3 fratelli cappuccini nella Milano del '600

La mostra "i Bellintani, 3 fratelli cappuccini nella Milano del ‘600", vuole presentare, attraverso la storia di Mattia, Paolo e Giovanni, il modo di essere, le opere quotidiane dei Frati Cappuccini e, soprattutto, i rapporti con la società milanese del Seicento. L’esposizione sottolinea come Mattia, scrittore di notevole produzione, amico di San Carlo e Federico Borromeo, abbia rappresentato il lato spirituale del "vissuto cappuccino".

La vita di Paolo, direttore del Lazzaretto di Milano, Brescia e Marsiglia, invece, documenta l’agire sul piano delle opere pratiche, tipico dei frati.

Infine, l’operato di Giovanni,intenso divulgatore delle opere dei fratelli, ben rappresenta la dedizione agli altri che da sempre accompagna la storia dei Cappuccini.

"i Bellintani, 3 fratelli cappuccini nella Milano del ‘600" non è solo una mostra storica; infatti, l’esposizione di oggetti, dipinti e manoscritti, molti dei quali inediti e di notevole valore artistico e iconografico, vuole offrire un’opportunità unica per condividere un ricco patrimonio culturale da molto tempo in attesa di essere scoperto.

torna alle mostre »