Breve ciclo di conferenze: LA LUCE NELL’ARTE

Per novembre e dicembre proponiamo due incontri  dedicati alla luce nell’arte in un percorso che attraverso i secoli ci porterà a scoprire la “forma” data alla luce nelle costruzioni architettoniche e l’impiego della stessa con la funzione di svelare, rivelare o anche nascondere la realtà e il mistero. Tenendo come riferimento le parole “de te Altissimo, porta significatione”, del Cantico di Frate Sole in cui san Francesco nello splendore del sole individua un segno di presenza divina, osserveremo come tale concetto sia stato diversamente presentato nell’arte.


PRIMO INCONTRO: La luce nell’arte dall’antichità all’Età moderna

Martedì 4 novembre ore 17.00 e 18.30, Auditorium dei Beni Culturali Cappuccini, via A. Kramer, 5

Dalla luminosità dei mosaici bizantini alla ricerca del fondo oro nelle pale d’altare, dalle architetture che catturano la luce alle grandi vetrate delle cattedrali gotiche, si affronterà nello sviluppo della storia dell’arte e dell’architettura della forma data alla luce nella ricerca di restituzione naturalistica e nella ricerca del significato simbolico.

 

 

SECONDO INCONTRO: La luce nell’arte: dall’Età moderna verso l’età contemporanea

Martedì 2 dicembre ore 17.00 e 18.30, Auditorium dei Beni Culturali Cappuccini, via A. Kramer, 5

 

Da una parte luce piena e diffusa delle nuove architetture sacre rinascimentali, ma anche la luce naturale diffusa dei paesaggi dello stesso periodo saranno i primi passi per spostarsi negli interni tra le osservazioni della luce artificiale che sfoceranno nei grandi contrasti tra luce e buio nel corso del Seicento. Non potranno mancare personaggi come Caravaggio, La Tour o Rembrandt: ed ecco l’occasione per osservare luce dal significato spirituale e soprannaturale, ma anche luce come reale elemento naturale che scopre e presenta la realtà…Tutto ciò,  poco a poco ci porterà sperimentazioni di tempi più moderni.

 

torna agli eventi »